Crema di porri

Dalla mia amica Giulia, una ricetta da calcolare con lo spannometro di precisione: fatene poca o tanta, troverete sempre il modo di farla fuori!!

La crema di porri, splendido accompagnamento di patate e verdure lessate, sta benissimo anche come sugo per la polenta; se scegliete latti vegetali, diventa pertanto un piatto vegano.

La base della crema di porri può venire da un semilavorato, come spiego in quest’altro post.

Crema di porri di Giulia

Ingredienti

  • porri, tagliati a striscioline da fini a finissime
  • burro
  • latte
  • sale, pepe, noce moscata

Procedimento

  1. Mondate e tagliate i porri. Più sottili le striscioline, più cremoso sarà il risultato finale.
  2. Fate sciogliere poco burro in un tegame che abbia un coperchio a tenuta.
  3. Aggiungete i porri e fate andare a fiamma viva, mescolando spesso, per una decina di minuti -se state preparando il semilavorato da conservare, fermatevi qui.
  4. Quando i porri cominciano a prendere colore, salate leggermente, aggiungete un pizzico o due di pepe bianco macinato e bagnate con uno o due bicchieri di latte. Regolatevi a occhio: potete sempre aggiungere altro latte, poco per volta, durante la cottura.
  5. Mettete il coperchio e fate andare a fuoco lentissimo, mescolando ogni tanto, per circa tre quarti d’ora, o finché i porri siano praticamente spappolati.
  6. Regolate di sale, pepe e noce moscata, e servite bollente.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

WordPress Anti Spam by WP-SpamShield